Utilizziamo i cookie per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo. I dati raccolti grazie ai cookie servono per rendere l'esperienza di navigazione più piacevole. Se accetti, continua la navigazione.

Cyberdipendenza

Scarica articolo in PDF

La cyberdipendenza, o dipendenza da internet (Internet Addiction Disorder- IAD) è una delle più nuove dipendenze comportamentali. Stime recenti evidenziano la sua elevata prevalenza nei giovani, dimostrando che l’uso sbagliato di internet è un comportamento potenzialmente disadattivo con gravi conseguenze. Inoltre, c’è stato molto disappunto nella progettazione del DSM-V su come concettualizzare questa relativamente nuova condizione, o il suo nucleo patologico. Sulla base di questo background, identificare qualsiasi tipo di marker biologico, contribuirebbe a migliorare la validità diagnostica. Le basi neurali delle dipendenze da sostanze sono state ampiamente studiate e meglio “stabilite” rispetto ad altre forme di ‘dipendenza’ (ad esempio, le dipendenze comportamentali).

Finora, numerosi studi hanno posto in evidenza il ruolo della corteccia orbitofrontale (OFC) nelle dipendenze patologiche. Alcuni autori suggeriscono che la OFC è una delle aree corticali frontali maggiormente implicate nella tossicodipendenza.

Studi recenti hanno riportato che le anomalie strutturali nella OFC potrebbero precedere e contribuire al rischio di utilizzo di cannabis nei giovani. Sulla base di queste evidenze, gli autori dell’articolo di seguito proposto, hanno ipotizzato che gli adolescenti con dipendenza da Internet avrebbero mostrato anomalie strutturali della OFC, preferenzialmente nell’emisfero destro. In particolare è stato condotto un confronto dello spessore corticale in adolescenti con e senza dipendenza da internet.

I risultati hanno confermato che gli adolescenti di sesso maschile con dipendenza da internet mostrano una riduzione significativa dello spessore corticale nella OFC laterale destra. Ciò lascia supporre che le alterazioni strutturali della OFC riflettono un indicatore neurobiologico dei disturbi legati alla dipendenza in generale.

Per consultare l’intero articolo in inglese  http://www.biomedcentral.com/content/pdf/1744-9081-9-11.pdf

Fonte

Hong S.B. et al. (2013) Reduced orbitofrontal cortical thickness in male adolescents with internet addiction. Behavioral and Brain Functions, 9(11).

Scarica articolo in PDF